VERIFICHE MINIME QUOTIDIANE

  • INTERFERENZE: COORDINAMENTO E COOPERAZIONE IMPRESE E LAVORATORI AUTONOMI
    Valutare gli eventi potenzialmente rischiosi che interessano/possono interessare: committente, impresa affidataria, imprese esecutrici e lavoratori autonomi, noli a caldo e forniture.

  • Sono state analizzate e risolte le interferenze SPAZIALI

  • Sono state analizzate e risolte le interferenze TEMPORALI

  • Sono state analizzate le DURATE effettive da attribuire alle singole FASI DI LAVORO in relazione alle attività in essere

  • Sono stati analizzati e risolti i rischi esistenti e/o derivanti da modalità di esecuzione particolari (montaggio OT, service, ecc...) e/o quelli dell'allegato XI del D.Lgs 81/08

  • E' stata data indicazione circa la delimitazione,
    la recinzione, la delimitazione, la segregazione delle aree di lavoro al fine di ridurre le interferenze

  • INTERFERENZE ESTERNE

  • Sono state valutate e RISOLTE le interferenze con le attività svolte da terzi che avvengono sul luogo, all'interno o in prossimità della zona di montaggio dell'OT,

  • LUOGO DI LAVORO

  • Sono definite le vie di accesso, spostamento, circolazione atte al raggiungimento delle aree di lavoro da parte di persone e mezzi

  • L'area è mantenuta in condizioni ordinate e di soddisfacente salubrità

  • LOGISTICA

  • Sono state valutate le condizioni di movimentazione dei vari materiali (autogru, carrello, cassone, pallet, ecc)

  • Sono state delimitate e allestite delle zone di stoccaggio e deposito dei vari materiali e attrezzature

  • E' curata la disposizione o l'ACCATASTAMENTO dei materiali e delle attrezzature in modo da evitarne il crollo o il ribaltamento

  • SEGNALETICA DI SICUREZZA

  • Sono presenti segnaletica di sicurezza e stradale e procedure (modalità di accesso, movimentazione, emergenza, ecc)

  • OPERE PROVVISIONALI

  • E' stata verificata la completezza delle opere provvisionali (libretti d'uso e manutenzione, autorizzazioni e marcature CE, manutenzione periodica, disegno esecutivo/progetto, PIMUS, corretto utilizzo, segnalazioni visive, ecc)

  • DOTAZIONI PRIMO SOCCORSO

  • Sono presenti dotazioni di primo soccorso ( cassetta primo soccorso, numeri utili, presenza addetto, ecc)

  • DOTAZIONI ANTINCENDIO

  • Sono presenti dotazioni antincendio (presenza mezzi di estinzione, verifica manutenzione periodica, presenza addetto, ecc)

  • DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

  • Sono utilizzati idonei DPI nelle lavorazioni in corso ( DPI previsti, scarpe, casco, occhiali, guanti, anticaduta, alta visibilità , TESSERINO identificativo, ecc)

  • Sono necessari altri DPI per lavorazioni interferenti (stradali, ecc)

  • ATTREZZATURE DI LAVORO

  • Sono controllati preventivamente macchine e attrezzi (libretti d'uso e manutenzione, verifiche periodiche, collegamento a terra, ecc)

  • Le attrezzature presenti sono elencate nel POS e sono specificati i lavoratori idonei e formati al loro utilizzo

  • IMPIANTO ELETTRICO

  • E' verificata l'idoneità dell'impianto elettrico di cantiere con nuovo allaccio ENEL/utilizzo impianto esistente CEI 64/17 (dichiarazione di conformità, denuncia messa a terra)

  • E' verificata l'idoneità dell'allaccio delle imprese esecutrici con QE ASC di cantiere e idonee prolunghe di collegamento

  • E' stata valutata la necessità di impianto di illuminazione di emergenza (almeno 5 lux)

  • SERVIZI IGIENICO ASSISTENZIALI

  • Sono adottate le misure dell'allegato XIII Servizi igienico assistenziali, vie di circolazione e di evacuazione, illuminazione e areazione, ecc

  • Add media

  • Note della DIREZIONE REUNION

LAVORATORI PRESENTI IN CANTIERE

  • LAVORATORE N.1

  • LAVORATORE N.2

  • LAVORATORE N.3

  • LAVORATORE N.4

  • LAVORATORE N.5

  • LAVORATORE N.6

  • LAVORATORE N.7

  • LAVORATORE N.8

  • LAVORATORE N.9

  • LAVORATORE N.10

  • Per l'organizzazione REUNION

  • *La firma del presente verbale costituisce accettazione e presa visione del DUVRI, nonché del PSC (ove applicabile e redatto) e presa visione dei singoli POS delle imprese

The templates available in our Public Library have been created by our customers and employees to help get you started using SafetyCulture's solutions. The templates are intended to be used as hypothetical examples only and should not be used as a substitute for professional advice. You should seek your own professional advice to determine if the use of a template is permissible in your workplace or jurisdiction. Any ratings or scores displayed in our Public Library have not been verified by SafetyCulture for accuracy. Users of our platform may provide a rating or score that is incorrect or misleading. You should independently determine whether the template is suitable for your circumstances. You can use our Public Library to search based on criteria such as industry and subject matter. Search results are based on their relevance to your search and other criteria. We may feature checklists based on subject matters we think may be of interest to our customers.